Torna Indietro

Detrazione interessi mutui prima casa

12.05.2016

Fonte: Euribor.it

Quando si stipula un mutuo ipotecario per l’acquisto dell’abitazione principale è possibile detrarre dall’Irpef il 19% degli interessi passivi e degli oneri accessori pagati all’istituto di credito.

La detrazione è calcolata sull’importo massimo di 4.000 euro annui (che vuol dire un risparmio massimo di 760 euro) ripartiti tra tutti gli intestatari del mutuo. Per avere diritto alla detrazione è necessario essere intestatari del mutuo e proprietari dell’abitazione.

La detrazione spetta ai mutuatari che hanno adibito l’immobile ad abitazione principale entro un anno dall’acquisto. Gli interessi detraibili sono esclusivamente quelli relativi al costo di acquisto dell’immobile e degli oneri accessori. In caso che il mutuo sia superiore al prezzo di acquisto dell’immobile, la parte di interessi detraibili sarà riferito al solo costo dell’immobile più gli oneri accessori.

Gli oneri accessori sui quali è consentito calcolare la detrazione sono le spese necessarie alla stipula del contratto di mutuo, ovvero:

- gli oneri fiscali, compresa l’imposta per l’iscrizione o la cancellazione di ipoteca;
- l’imposta sostitutiva dello 0,25% o del 2% sul capitale erogato;
- le spese notarili (atto di mutuo);
- la commissione di istruttoria della banca;
- la perizia tecnica;

#